RUPE MUTEVOLE

clerici-senso viaggioIL SENSO DEL VIAGGIO VIAGGIANDO NEI SENSI
ATLANTE POETICO
di Fabio Clerici
RUPE MUTEVOLE EDIZIONI

"Il senso del viaggio viaggiando nei sensi" Atlante poetico, è un progetto del poeta e scrittore milanese Fabio Clerici, appassionato viaggiatore ed amante della montagna. Nel realizzare il presente libro, l'autore ha inteso condividere con i lettori le proprie esperienze di viaggio, utilizzando una nuova forma poetica per descrivere luoghi ed incontri, non tralasciando il mondo interiore, le sue emozioni e gli innumerevoli interrogativi che esso pone.

Un libro che può rivelarsi una piacevole guida turistica "in poesia" ove il viaggio attraversa 15 sensi e dove ogni esperienza diviene unica e condivisa. Nel percorso di lettura, le liriche si sviluppano armoniosamente in due principali capitoli (viaggi con la valigia e viaggi senza valigia), ove il principio che caratterizza il primo capitolo è la descrizione poetico ambientale dei luoghi realmente visitati con cenni di carattere storiconaturalistico, come per la regione francese della Normandia con il ricordo dello sbarco degli alleati del 1944, la dolce Provenza ed i suoi profumi e El Alamein, ricordando i numerosi soldati italiani caduti nella guerra di occupazione. Le liriche ripercorrono altresì le giovanili emozioni di viaggio a bordo di cigolanti treni e vecchie automobili, l'osservazione degli occupanti di uno scompartimento ferroviario, l'emozione di un decollo in aereo, la descrizione di paesaggi naturali mcontaminati, il rapporto simbiotico con l'elemento natura (mare montagna) e la pace che dona un bivacco in alta quota. Il viaggio filtrato con le percezioni di un non vedente nel deserto che vive l'intensità sensoriale senza coglierne gli aspetti prospettici.

Il viaggio come pretesto per sollecitare i sensi prendendo coscienza del "sé". Un percorso tattile, visivo, uditivo, olfattivo, gustativo, nelle liriche che rievocano luoghi reali con percezioni reali

Nel capitolo "viaggi senza valigia" l'esplorazione assume la dimensione intima ed emozionale, con poesie che raccontano la nostra essenza più profonda. I viaggi dell'anima che giornalmente si trasforma al cospetto del quotidiano vivere, affrontando gli aspetti più significativi del panorama esistenziale.

Questo "Atlante poetico" risulta essere uno strumento emozionale per navigare "nella coscienza dei sensi" che all'itinerario dona il più profondo senso. Un solco per tracciare il canale passionale di colloquio con il "nostro" viaggio reale o interiore/esistenziale.

Il percorso sensoriale si avvale altresì di bellissime tavole pittoriche dell'artista Antonio De Blasi che rendono particolarmente "istintivo" il cammino delle parole e donano ricchezza ai contenuti letterari.

La valenza del progetto letterario si evidenzia nell'utilizzo niultidisciplinare del supporto che all'occorrenza diviene un' originale "guida turistica" consultabile "in poesia" ma ricca di suggerimenti utili al "viaggiare consapevole" e a chi si accosta per la prima volta alla lettura di poesie.

Brevi citazioni "sul viaggio", "un diario di viaggio" ed il racconto finale "Il sesto senso" arricchiscono l'opera, che lirica dopo lirica, ci prende per mano e dolcemente ci accompagna nel turbinio dei colori che il viaggio della vita riserva a chi curioso si approccia al trascorrere degli eventi

top