Malesia

Luglio. Una settimana di ferie. Che si fa? Si va dall’altra parte del mondo! Altrimenti dove sta il divertimento?
Dopo le fatiche della Cina, volevamo regalarci una settimana di mare e tranquillità . Chissà  perché  poi non è mai così.
Avevamo già  messo nel mirino la Malesia…Che ci vuoi fare, quando ci mettiamo in testa una cosa è quella!
Iniziamo quindi a controllare e confrontare le possibili combinazioni.
Deciso! Si parte da Venezia e si atterra a Kuala Lampur e fin qui tutto nella norma.
“Accidenti, siamo a un’ora di aereo da Singapore e il volo costa veramente poco…”. Lo sapevamo che questo  viaggio non sarebbe stato poi così easy.
Atterrati a Kuala lampur , aspettiamo la coincidenza e dopo poco più di un’oretta siamo a Singapore. Abbiamo 24 ore per visitarla ( qui trovi il racconto della nostra giornata a Singapore ).
Torniamo a Kuala Lampur solo per passarci una notte e di nuovo in volo per le Perenthian, la nostra meta ufficiale.
Non ci si arriva proprio in volo…Atterri a Kota Bharu e poi un’ora di taxi fino al molo di Kuala Besut e una mezz’oretta di barca per raggiungere la meta.
Ci fermiamo 5 giorni alle Perenthian , spostandoci dall’isolata Mira Beach alla più  animata Coral Bay, senza dimenticare di visitare la Long Beach by night con i suoi spettacoli sulla spiaggia.
Uniche attività consentite saranno per questi giorni lo snorkeling, abbronzarsi e mangiare tanto pesce…e divertirci un po con il drone …Non ci sembra male!
Il tempo bello e un sole caldo ci accompagna in queste “dure” giornate, ci rilassiamo e ci godiamo l’isola…Forse ci rilassiamo troppo e “decidiamo” di lasciare come  nostro ricordo sul fondo dell’oceano la Gopro nuova, e per me che vado a fare il bagno con la ciambella e i braccioli  è un impresa impossibile recuperarla, anche se ci fossero stati 2 metri d’acqua! Pazienza, ne prenderemo un’altra.
E’ arrivato il momento  di rimettersi le scarpe e tornare sulla terraferma. Ci aspetta  lo stesso viaggio dell’andata e goderci un’altra intera giornata alla scoperta di Kuala lampur.Obbligatorio  farsi  una foto sotto le Petronas Towers e già che ci siamo anche sulla terrazza  aperta  della KL Tower  in cima, a 300 metri d’altezza. La città  caotica come tutte le grandi capitali asiatiche  ma piacevole da girare.
Il tempo purtroppo è¨ tiranno e siamo di nuovo in aeroporto per il volo che ci riporterà a casa.
…Ma il prossimo viaggio lo facciamo con calma! Ormai non ci crediamo neppure  più….
testo Andrea S.
VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *